Prestiti alle imprese e partite iva – fino a 25 mila euro nessuna valutazione

Ministro Patuanelli

Agi.it
Il ministro dello Sviluppo economico: “Abbiamo bisogno di liquidità per le imprese in modo immediato”. Nessuna valutazione per richieste fino a 25 mila euro. Il governo darà il 100% delle garanzie per i prestiti fino a 800mila euro

Il ministero dello Sviluppo Economico potenzierà l’attuale Fondo di Garanzia per le Pmi. Il fondo arriverà ad avere una dotazione di circa 7 miliardi in più da qui alla fine dell’anno, con “la capacità di generare circa 100 miliardi di euro di liquidità per le aziende fino a 499 dipendenti”. Lo ha annunciato il ministro Stefano Patuanelli: “Abbiamo sempre detto che in questa emergenza saremmo stati al fianco delle nostre imprese – sottolinea Patuanelli in un post su Facebook – e avremmo fatto tutto il necessario per sostenerle”.

Il governo darà il 100% delle garanzie per i prestiti fino a 800mila euro

Il Fondo di Garanzia, spiega il ministro, “agirà su tre filoni principali: garanzia al 100% per i prestiti fino a 25.000 euro, senza alcuna valutazione del merito di credito; garanzia al 100% per i prestiti fino a 800.000 euro, con la valutazione del merito di credito; garanzia al 90% per i prestiti fino a 5 milioni di euro, potendo arrivare al 100% con la controgaranzia dei Confidi, con la valutazione del solo modulo economico-finanziario”. E ha aggiunto, “si tiene conto soltanto della situazione finanziaria pre-crisi, senza considerare il modulo andamentale”.

Inoltre, prosegue Patuanelli, “non ci sarà alcun costo di istruttoria della pratica”. L’effetto leva di questo strumento è stimato in 1 a 14 e consentirebbe alle imprese del nostro Paese di avere la liquidità oggi, in questo momento di difficoltà, e di potersi rilanciare domani. L’intero pacchetto verrà presentato al prossimo Consiglio dei Ministri, assieme alla nuova normativa sul Golden Power che coinvolgerà anche le Pmi e le filiere produttive del nostro Paese. La strada da percorrere per uscire da questa emergenza è ancora lunga – ha concluso – ma il Governo non smetterà mai di sostenere le nostre imprese e, con esse, i lavoratori”.

Immediato bisogno di liquidità

Abbiamo bisogno di liquidità per le imprese in modo immediato”, ha poi sottolineato Patuanelli intervenendo al Tg1: “Tempo qualche giorno e le persone potranno recarsi presso gli istituti di credito e vedere la propria pratica avviarsi.

Proprio per la tempestività dell’intervento, ha sottolineato Patuanelli, “non abbiamo creato strumenti nuovi ma abbiamo implementato uno strumento che le banche conoscono molto bene, che è il Fondo centrale di garanzia. L’implementazione sarà solamente un cambio della maschera di procedura, per cui sarà immediata”. “La liquidità è la prima cosa che dobbiamo garantire alle imprese per pagare i fornitori, per pagare le scadenze”, ha concluso.

Fonte Agi.it


REGISTRATI per ricevere gli articoli di questa categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *